Terapie e approccio chirurgico al dolore inguinale - PIPS - ernia dello sportivo

E' sbagliato intervenire subito chirurgicamente, e' al contrario indicato un periodo adeguato e corretto di fisiochinesiterapia ben fatta di stretching dei muscoli della regione interessata e di sospensione attivita' fisica.

Se al termine e alla ripresa dell'attivita' fisica la sintomatologia non e' scomparsa, è proponibile un intervento chirurgico mirato.

Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3
Immagine 4
Immagine 5

Eseguiamo in questi casi un intervento chirurgico in anestesia locale con un approccio mini-invasivo open e realizziamo

  • un rinforzo della parete posterore  del canale inguinale con protesi sutureless ultraleggera o biologica fissata con colla di fibrina
  • una tenotomia parziale calibrata su prove dinamiche intraoperatorie (durante l'intervento il paziente dovrà fare esercizi di flessione dell'arto inferiore e di mobilizzazione interna dell'arto inferiore in maniera tale da poter esattamente allungare il tendine di inserzione di quanto necessario)
  • il release dei nervi interessati (cioè la decompressione da parte di muscoli, fasce e tendini dei nervi della regione)

Stampa Email